Porto Vecchio: perseverare è diabolico